/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 19 marzo 2022, 14:47

Olimpiadi di Neuroscienze: il migliore del Piemonte è il torinese Etienne Pia, ma studierà Lettere

In tutto sono 17 gli Istituti superiori in gara per la finale regionale. Il vincitore frequenta l'ultimo anno del Gioberti: il 9-10 maggio le finali a Napoli

ragazzo con cartello

Etienne Pila, vincitore delle selezioni regionali delle Olimpiadi di Neuroscienze

È fortissimo in Neuroscienze ma ha già deciso di studiare Lettere all'Università. Etienne Pia, ultimo anno al Liceo Gioberti di Torino, è il vincitore della selezione regionale del Piemonte delle Olimpiadi delle Neuroscienze che si è tenuta nella mattinata di sabato 19 marzo al Dipartimento di Neuroscienze Rita Levi Montalcini dell’Università di Torino, e accede alla finale nazionale del 9 e 10 maggio all’Università Federico II di Napoli

In gara 50 studentesse e studenti di 17 istituti superiori provenienti da tutta la regione (Alba, Alessandria, Asti, Domodossola, Novara, Saluzzo, Vercelli e appunto da Torino) si sono cimentati su domande di anatomia, su come funziona il cervello e su argomenti come intelligenza, memoria, emozioni, stress, invecchiamento, sonno e malattie del sistema nervoso.

Le Olimpiadi delle Neuroscienze sono promosse dalla Società Italiana di Neuroscienze (SINS) e organizzate in Piemonte dalla professoressa Marina Boido - ricercatrice del NICO, Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi e Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino.

"È sempre una grande emozione poter trasmettere agli studenti la passione per la ricerca scientifica e per lo studio delle Neuroscienze, ma questa è un’edizione ancora più speciale per tutti noi - commenta la professoressa Marina Boido del NICO - Università di Torino - dopo uno stop forzato di due anni rappresenta infatti un ritorno alla normalità persa a causa dell’emergenza Covid e l’altissima partecipazione delle scuole piemontesi dimostra la voglia di ripartire e rimettersi in gioco".

Le Olimpiadi delle Neuroscienze - che ogni anno coinvolgono in Italia oltre 5 mila studenti in 200 scuole - sono le fasi locali e nazionali della International Brain Bee, che coinvolge 40 paesi in tutto il mondo e mette alla prova oltre 30 mila studenti sul grado di conoscenza nel campo delle Neuroscienze.

La competizione italiana prevede tre livelli: si parte con le selezioni locali, che si sono tenute a febbraio nelle scuole e hanno selezionato i 3 migliori studenti che hanno partecipato alla gara regionale di oggi a Torino. Etienne accede alla finale nazionale del 9 e 10 maggio all’Università Federico II di Napoli. Qui verrà selezionato il rappresentante dell’Italia alla competizione internazionale in programma a Parigi a luglio, in concomitanza con il Forum della Federation of European Neuroscience Societies (FENS).

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium