/ Cronaca

Cronaca | 12 agosto 2022, 12:41

Una folla commossa per l'ultimo saluto a Gianni Reinetti, icona torinese dei diritti [VIDEO E FOTO]

Reinetti si unì civilmente al compagno Franco Perrello nel 2016, dopo una storia d'amore durata più di 50 anni. Rosatelli: “La Città gli è riconoscente"

Una folla commossa per l'ultimo saluto a Gianni Reinetti, icona torinese dei diritti [VIDEO E FOTO]

Una folla raccolta ma molto commossa e partecipe si è radunata questa mattina alla chiesa di Santa Rita per l'ultimo saluto a Gianni Reinetti, icona torinese dei diritti. L'uomo, morto a 84 anni, si unì civilmente a Franco Perrello nell'agosto del 2016 dopo una storia d'amore durata più di 50 anni, prima coppia omosessuale in assoluto a sancire legalmente il proprio rapporto in città.

Gianni e Franco, simbolo delle battaglie per i diritti LGBT

La vicenda di Gianni e Franco fece rapidamente il giro d'Italia, diventando conosciuta su tutto il territorio nazionale ed ergendosi a simbolo delle battaglie per i diritti. La scomparsa del compagno, avvenuta solamente 6 mesi dopo l'unione civile, non ha mai scalfito l'impegno di Reinetti, che in questi anni si è sempre dimostrato in prima linea nelle rivendicazioni sociali come ampiamente riconosciuto dall'associazionismo e dal movimentismo LGBT.

Il ricordo di istituzioni e società civile

Al funerale hanno partecipato alcune personalità del mondo istituzionale e della società civile: tra queste, l'assessore ai diritti della Città di Torino Jacopo Rosatelli: "L'amministrazione - ha commentato - vuole trasmettere il proprio sentimento di vicinanza e partecipazione: ringrazio pubblicamente Chiara Appendino per l'impegno profuso nella causa dei diritti e della lotta alla discriminazione. Torino, da questo punto di vista, è una città di cui essere orgogliosi: Gianni ha avuto la forza di parlare a tutto il paese e per questo onoreremo la sua memoria e gli saremo sempre riconoscenti".

Non poteva mancare l'ex sindaca Chiara Appendino, colei che nel 2016 celebrò la prima unione civile torinese: “Gianni e Franco - ha dichiarato - hanno rappresentato cosa significhi amore ed essere coppia, superando sempre i momenti difficili. Gianni ha anche amato Torino e l'ha servita: voglio sottolineare, inoltre, il suo amore per i giovani a cui ha trasmesso grande coraggio anche attraverso un libro e un film. Per questo dobbiamo assumerci la responsabilità di raccontare storie come la sua senza dimenticare gli ostacoli incontrati negli anni".

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium