/ Attualità

Attualità | 30 agosto 2022, 11:00

L'estate sta finendo, ma l'Eurovision non se ne va: Piazza d'Armi è ancora un cantiere

Leggermente ridotta l'area in cui è impossibile accedere, ma il prato davanti al PalaOlimpico resta un ricordo

L'estate sta finendo, ma l'Eurovision non se ne va: Piazza d'Armi è ancora un cantiere

Lo cantavano i Righeira, negli anni Ottanta, ma mai avrebbero pensato che lo stesso refrain sarebbe stato attuale, quarant'anni dopo, proprio nella loro Torino.

Eppure è così: l'estate sta finendo, lo testimonia il calendario, ma ci sono cose che proprio non si decidono ad andarsene. Come il cantiere che ha lasciato dietro di sé l'Eurovision Song contest in piazza D'armi.

Celebrata la vittoria dell'Ucraina e smontate le strutture principali, c'è una coda che è rimasta per tutta l'estate nel grande parco di Torino: il cantiere transennato sul prato di fronte al PalaOlimpico. 

Ex struttura media, restano i cantieri

Ospitava la struttura per i media e le delegazioni, collegata con una passerella sopraelevata al Palazzetto principale. Ma con la partenza della carovana musicale, il cantiere non ha mai concluso la sua funzione. Restano tubi per terra, alcune strumentazioni e soprattutto le protezioni che impediscono l'accesso. Nessuno, dunque, durante l'estate ha potuto godersi il prato che di solito ospita chi gioca a pallone o chi vuole prendere la tintarella pur rimanendo in città.

Rischio degrado

E col passare del tempo si sono sommate anche alcune situazioni di degrado: in diverse zone del "confine" le protezioni sono state divelte e buttate a terra, rendendo il tutto ancora più pericoloso. 

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium