/ Eventi

Eventi | 26 febbraio 2023, 16:24

Acus Run, il 19 marzo la corsa benefica non competitiva lungo il Po

Percorsi di 10, 5 e 1 chilometro. I proventi verranno devoluti a sostegno del progetto Protezione Famiglia, della Faro Onlus. Grippo: "L'istituzione da sola non ce la fa è fondamentale la sinergia con realtà come Faro"

Corsa podistica sulle rive del Po

Appuntamento fissato per il 19 marco con la Acus Run

Si svolgerà domenica 19 marzo la Acus Run, corsa camminata non competitiva di 10 e 5 chilometri (con la versione di 1 chilometro per i bambini). Un evento benefico, visto che la totalità delle iscrizioni e dei contributi dei partecipanti sarà devoluta al Progetto Protezione Famiglia della Faro Onlus.

Il progetto Protezione Famiglia

Il progetto Protezione Famiglia è nato 21 anni fa, nel 2002, per dare risposte ai bisogni delle famiglie più svantaggiate, che si trovavano ad affrontare la gestione della malattia oncologica di un loro caro e, in alcune situazioni, la loro perdita. Il memorial, arrivato alla sesta edizione, è dedicato a Sergio Bertoldini, scomparso il 19 aprile 2015 a seguito di una malattia. Una morte che ha spronato amici e familiari di Sergio ad avviare la Onlus. Una realtà, quella di Faro, che ha toccato la famiglia di Sergio in un momento difficile, quello appunto della malattia. "Abbiamo deciso di donare tutto a Faro perché negli ultimi giorni di vita Sergio è stato assistito totalmente da Faro", hanno spiegato i famigliari del compianto Sergio Bertoldini.

Acus Run, il percorso

Il percorso è meraviglioso: i partecipanti, di corsa o con il cane, con il passeggio o camminando, si muoveranno sulle rive del Po, fino al parco del Meisino. La potenza avverrà alle 10:30, davanti alla bocciofila di viale parco Michelotti 21, in direzione gran Madre. E’ previsto, al km 5, un punto di ristoro nel parco del Meisino.

Grippo: "L'istituzione da sola non ce la fa: importante collaborare con Faro"

Maria Grazia Grippo, presidente del Consiglio comunale di Torino: "Il successo dello scorso anno mi conferma che tutti gli ingredienti messi in questa manifestazione sono in grado di fare del bene. Il fatto che si sia arrivati alla sesta edizione significa che c'è un senso di fedelizzazione molto alto. Ringrazio la fondazione Faro: l'istituzione da sola non ce la fa è fondamentale la sinergia con realtà come Faro, che coinvolgono professionisti e volontari.

"L'anno scorso abbiamo dato vita alla manifestazione dei record con 900 partecipanti e donazione di 13.000 euro. Con quella cifra riusciamo ad aiutare circa 20 famiglie in difficoltà o a prendere in carico, con una prima visita, circa 80 pazienti", ha spiegato Luigi Stella, presidente della Fondazione Faro. "Il cuore di chi partecipa a queste iniziative ci consente di andare avanti", ha ribadito Stella.

Acus Run come iscriversi

Iscriversi alla Acus Run è semplicissimo: basta infatti compilare il form online sul sito dell’evento. Per gli adulti la donazione mina è di 15 euro, mentre per i bambini fino a 12 anni di 5. E’ possibile effettuare un bonifico intestato a Acus Onlus, ma anche pagare i contanti alla Casa del Rasoio in corso Marconi 31 bis o alla sede della Base Running di corso Cairoli 28/c. In alternativa, il comodo mezzo di Satispay. Il ritiro delle magliette potrà avvenire sia presso la Casa del Rasoio a partire da giovedì 16 marzo, che domenica mattina prima dell'orario di partenza.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium