/ Attualità

Attualità | 03 novembre 2023, 10:23

Le montagne si risvegliano sotto il sole, ma con le piste innevate. E gli sciatori sognano una stagione da urlo

A Bardonecchia un paesaggio invidiabile che fa gola agli amanti degli sport invernali. La speranza è di avere i campi da sci innevati da neve naturale (e non sparata) durante la vacanze di Natale, come non capita da anni

Bardonecchia sotto la neve

Bardonecchia sotto la neve

La neve, il giorno dopo. Le montagne del torinese si sono risvegliate questa mattina baciate dal sole, ma anche avvolte dalla neve che ieri è caduta in grandi quantità.

Da Bardonecchia a Sestriere, da Sauze a Pragelato, da Cesana a Claviere, nessuna delle località sciistiche del territorio è stata risparmiata. E per fortuna. Sciatori e snowboarders pregustano infatti una stagione sciistica come in Valle non se ne vedono da anni.

Bardonecchia ha diffuso le foto del "day after": un risveglio con le cime imbiancate, ma anche con le piste - da Colomion al Melezet, passando per lo Jafferau, tutte innevate a sufficienza per "reggere" fino a Natale, se verranno usati sapientemente i cannoni di neve artificiale in modo da supportare i fiocchi caduti naturalmente e se il clima sarà clemente evitando giornate troppo calde e assolate in questo mese di novembre.

Daniele Angi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium