/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 16 marzo 2023, 17:11

Sospesa da tre anni, il futuro della linea Star 2 è un rebus: ma non tornerà prima del 2024 [VIDEO]

La richiesta dei commercianti del centro storico al sindaco: "Lo Russo la ripristini, non siamo figli di un Dio minore: ha l'ufficio qui vicino, venga a vedere come sta morendo la zona"

Fermata linea Star 2

Sospesa da tre anni, il futuro di linea Star 2 è un rebus: non tornerà prima del 2024

Che fine ha fatto la linea Star 2, "temporaneamente sospesa", e mai più ripristinata? E' questa la domanda che aleggia tra i commercianti del centro storico di Torino, che da tre anni si ritrovano privi di un mezzo pensato per agevolare gli spostamenti nell'area Ztl.

Assenza che penalizza il commercio

Un'assenza che sta penalizzando e non poco il commercio, che già in ginocchio a causa della desertificazione degli uffici causa smart working, deve fare i conti con l'assenza della Linea Star 2. Sì, perché mentre la Linea Star 1 è stata recentemente ripristinata, sul futuro della "gemella" vi sono tanti dubbi attualmente irrisolti.

"La zona si è desertificata e la soppressione della Star 2 ha contribuito a questo risultato. C'erano persone che si muovevano in centro con il mezzo pubblico, lo usavano venire in via Garibaldi: ecco, queste persone si sono volatilizzate con la navetta" è l'accusa lanciata da Alberto De Reviziis, commerciante di via Del Carmine. Il suo negozio si trova proprio a fianco di una fermata in cui campeggia il cartello che parla di sospensione temporanea. Peccato che duri da oltre tre anni.

"Questa zona non è figlia di un Dio minore"

"Mi piacerebbe chiedere al sindaco perché la linea Star 1 è stata ripristinata e la 2 no: questa è una zona figli di un Dio minore? In tanti in questo quartieri hanno votato Lo Russo. Il centro e la collina lo sostengono, lui ha l'ufficio qui vicino. Venga a vedere come sta morendo la zona" spiega De Reviziis.

Per i commercianti, già risentiti per l'assenza della linea Star 2, al danno si aggiunge poi la beffa delle tante multe elevate per sosta nella fermata abbandonata: "Le persone parcheggiano, sapendo di poter lasciare l'auto senza arrecare danno o disturbo, e si prendono poi le multe. Il risultato è che l'automobilista demonizza la via e qui non viene più".

Scende in campo anche la Circoscrizione 1

Anche la Circoscrizione 1, tramite un'interpellanza, già in autunno aveva richiesto lumi sul ripristino della linea Star 2. Eloquente la risposta di Gtt: i piccoli bus (Elfo) utilizzati risentono dell'obsolescenza e non tutti sono in grado di circolare. Anche le infrastrutture di ricarica ai capilinea necessitano di importanti interventi manutentori.

Il risultato? Si aspetta il Pnrr e si spera. Ma le tempistiche sono più che mai incerte. Gtt prevede l'acquisto di nuovi autobus elettrici e una profonda trasformazione dei depositi destinati ad ospitarli. Il Pnrr garantirà un finanziamento di 170 milioni di euro per acquistare, entro il 2026, 300 bus. Di questi, 20 saranno mezzi di 7,5 metri, e arriveranno nella primavera del 2024. "L'acquisto renderà possibile valutare la gestione di entrambe le linee Star ed eventuali modalità diverse di percorsi e capilinea (via Cavalli, corso Regina Margherita, corso Bolzano, Lungo Po Diaz)" fa sapere Serena Lancione, ad di Gtt.

Di certo l'ultima parola spetterà all'assessorato ai Trasporti, che dovrà rivedere nei prossimi mesi il nuovo piano del Trasporto Pubblico Locale. Le scelte operate in quella fase decreteranno il futuro della linea Star 2 e le tempistiche dell'eventuale ripristino. Un ritorno che, in ogni caso, non avverrà prima della primavera 2024.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium